Voucher servizi per l’infanzia

Lascia un commento
asilo

Il Comune di Guidonia, per gli anni scolastici 2012/2013 e 2013/2014, in attesa della realizzazione dell’asilo nido, intende erogare voucher rivolti alle famiglie con figli di età inferiore a tre anni, che accedono ai posti nido offerti da gestori privati di nidi d’infanzia.

L’iniziativa è tesa a favorire l’accesso all’occupazione e la permanenza nel mercato del lavoro delle donne.

L’intervento si concretizza nell’erogazione di un voucher mensile a parziale copertura della retta applicata dalla struttura privata. Questo voucher, differenziato in base al valore ISEE, verrà corrisposto direttamente al gestore della struttura privata scelta dalla famiglia tra quelle che hanno aderito al progetto. Di conseguenza la famiglia corrisponde al gestore la differenza tra la retta applicata dal gestore e il voucher attribuito dal Comune. L’intervento contribuirà alla copertura dei costi di frequenza dell’asilo nido a 60 bambini per annualità.

I beneficiari dei voucher, che verranno selezione sulla base di un avviso pubblico, dovranno inoltre rispettare i seguenti requisiti:

1. bambine/i residenti nel Comune di Guidonia Montecelio

2. attestazione ISEE della famiglia di appartenenza del bambino inferiore o uguale ad euro 35.000,00

3. entrambi i genitori o uno solo in caso di famiglie monogenitoriali, devono essere occupati.

Le risorse stanziate per singola annualità, sono destinate alla copertura, fino ad un massimo del 50%, delle spese sostenute per la frequenza del bambino al nido, il valore massimo mensile del voucher è pari a € 150,00. Le spese ammissibili sono quelle effettuate dal 1 Settembre al 31 Luglio di ogni anno scolastico.

L’assegnazione dei voucher verrà effettuata sulla base di una graduatoria che terrà conto del reddito ISEE della, distanza tra domicilio e luogo di lavoro, componenti il nucleo familiare.

Nel Comune di Guidonia Montecelio non è presente alcun asilo nido comunale.

Le famiglie con bambini di età compresa tra i 3 e i 36 mesi sono costrette ad utilizzare asili nido privati, che spesso richiedo rette insostenibili per famiglie con redditi medio bassi.

Sulla base dei dati forniti dal settore anagrafe del Comune, si è determinato il numero dei potenziali beneficiari del’intervento.

I residenti di età compresa tra 0 e 3 anni sono in totale 3.926 di cui 1.923 femmine e 2.003 maschi. I residenti nell’area target di età compresa tra 3 e 36 mesi sono 790 di cui 443 maschi e 347 femmine.

Il reddito dichiarato medio è di 22.325 euro.

L’iniziativa consente di ottenere un grado di copertura del servizio del 7,6%.

 

R.U.P. dell’intrevento Arch. Angelo De Paolis, Capo di Gabinetto del Sindaco

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>