Urban Mobility Center

Lascia un commento
Guidonia

Il progetto prevede la realizzazione di una banca dati geografica unificata e integrata con i database comunali esistenti che riguarda in particolare i dati sulla mobilità dell’area target e l’attivazione di un portale web con servizi di info mobility. Si intendono realizzare servizi Web 2.0 per condividere i dati territoriali, aggiornare le banche dati attraverso il monitoraggio dei flussi di traffico (intervento n) e per favorire la sensibilizzazione dei cittadini sul tema della mobilità sostenibile.

Rispetto alla candidatura di prequalifica il progetto è stato aggiornato introducendo servizi di supporto alle attività del mobility manager del Comune.

L’intervento prevede le seguenti attività:

• Realizzazione e aggiornamento della banca dati dell’urban center e integrazione del sistema informativo territoriale del Comune di Guidonia con i dati della mobilità e dei flussi di traffico. Il SIT sarà integrato con i grafo della rete viaria dell’area target del P.L.U.S., con i dati delle linee del TPL, con i dati del pedibus e del bike sharing e con i dati del monitoraggio dei flussi di traffico e in generali con tutti i dati ambientali dell’area target.

• Realizzazione servizi web di info mobility e servizi web per favorire la partecipazione dei cittadini. Nel portale della mobilità sarà disponibile un applicativo per organizzare gli equipaggi del car pooling e per organizzare gli itinerari del pedibus e inoltre saranno disponibili le informazioni sul TPL e sul servizio di bike sharing.

• formazione del personale del Comune sui software open source per la gestione e implementazione del SIT. Corso di formazione di Mobility Management per due tecnici del Comune.

L’intervento è dotato di un progetto/programma di lavoro che specifica le attività da svolgere, le attrezzature da acquisire ed i servizi di consulenza/assistenza che è necessario attivare. Trattandosi di attività sostanzialmente immateriali o che comunque non implicano procedimenti autorizzativi l’intervento sarà immediatamente attuabile una volta assegnati gli incarichi per prestazione di servizi specialistici la cui entità è comunque tale da permettere procedure di cui all’art. 125 del d.lgs. 163/2006. L’intervento può generare impatti positivi favorendo l’accesso dei cittadini alle informazioni sul TPL e sui servizi di pebibus e bike sharing. Inoltre la figura del Mobility manager promuoverà azioni sostenibili attraverso il Piano degli Spostamenti Casa Lavoro.

R.U.P. dell’intervento Arch. Cristina Zizzari Responsabile U.O. Pianificazione di sviluppo (PIP e PRAE) Area IV Urbanistica ed Assetto del Territorio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>