Rete viaria in località Tor Mastorta – Via della Selciatella

Lascia un commento
via-della-pietrara

L’opera qui descritta consiste nella realizzazione di una viabilità destinata a riconnettere la via di Casal Bianco (SP 28bis), in prossimità del nuovo svincolo autostradale dell’A1, e la via della Selciatella, c.d. “camionabile”, nel tratto attualmente in uso per la circolazione privata e per l’autotrasporto, in località “La Pietrara”. Il tracciato che si configura come adeguamento funzionale della via Selciatella, è stato ideato in modo da rispettare le valenze ambientali, paesaggistiche e storico-artistiche dei luoghi. Obiettivo principale dell’intervento è liberare il tratto terminale della via “camionabile” dalla presenza di mezzi pesanti che quotidianamente percorrono il tragitto dal cementificio Buzzi Unicem all’autostrada. Tale tratto, originariamente privo di insediamenti residenziali, nel corso del tempo è stato progressivamente urbanizzato fino ad essere inglobato nella perimetrazione del centro abitato. Ricorre quindi la necessità di liberare tale area dal traffico veicolare pesante e da tutti i disagi che da questo conseguono. Per una più chiara e veloce analisi dell’inserimento, il progetto viene descritto ed esaminato secondo tre tratti principali. Il primo riguarda il tratto di connessione tra via di Casal Bianco e la via Selciatella; il secondo la viabilità extraurbana in località Mastorta e la Pietrara; il terzo il tratto urbano terminale di collegamento con via della Pietrara e la rotatoria dell’Immaginetta.

Il tracciato proposto è stato determinato in relazione agli obiettivi funzionali su esposti e con un’attenzione specifica alla riconnessione con l’insieme della rete principale urbana in corso di rapido adeguamento, in modo tuttavia da non indurre flussi aggiuntivi nella porzione consolidata ma al contrario porre le condizioni per attuare un strategia trasportistica per il centro capoluogo volta a ridurre in modo consistente l’accessibilità al centro abitato dei mezzi pesanti.

L’intervento trova riscontro sia nelle previsioni di Piano Regolatore Generale del Comune di Guidonia che nelle indicazioni del Piano Territoriale Provinciale Generale, che prevedono una viabilità di collegamento con percorsi assimilabili a quelli previsti dalla strada di progetto. Nello schema viario comunale allo studio nel quadro dello strumento di pianificazione generale si prevede di assicurare la previsione del Piano provinciale di una viabilità intercomunale che consente una più agevole interconnessione con i comuni di Monterotondo e Mentana; in tale ipotesi la viabilità in parola, debitamente potenziata, costituirebbe parte del tracciato provinciale e pertanto coerente con esso.La strada è classificabile come strada extraurbana secondaria a 2 corsie di marcia C1, con una larghezza complessiva tra carreggiata e banchina pari a 10,5 m.

Oltre tale misura si prevede la collocazione di cunette alla francese e cigli in cemento. A fianco di una delle corsie è prevista una pista ciclopedonale di larghezza pari a 2,5 m, divisa dalla banchina tramite uno spartitraffico largo 1 m.

A causa di tale intervento la strada di progetto è stata prevista per un tratto di circa 250 m parallela e in adiacenza alla via Selciatella antica, delineandosi come strada di carattere urbano classificabile come strada locale F di ambito urbano. Anche in tale tratto si prevede di mantenere la stessa larghezza di carreggiata e banchina prevista per il resto della strada, e quindi pari a 10,5 m. In questo tratto, dalle caratteristiche urbane, si prevede di sostituire il percorso ciclopedonale (lato intervento residenziale) con un marciapiede di larghezza pari a 1,5 m. Dall’altro lato della strada il marciapiede sarà surrogato dal passaggio sulla vecchia via della Selciatella, che a seguito della prevista riqualificazione assumerà carattere pedonale (con eccezione prevista per il passaggio dei veicoli dei residenti in zona). è classificabile come strada extraurbana secondaria a 2 corsie di marcia C1, con una larghezza complessiva tra carreggiata e banchina pari a 10,5 m. Oltre tale misura si prevede la collocazione di cunette alla francese e cigli in cemento. A fianco di una delle corsie è prevista una pista ciclopedonale di larghezza pari a 2,5 m, divisa dalla banchina tramite uno spartitraffico largo 1 m.

Il primo tratto a partire dalla rotatoria dell’Immaginetta, si trova a costeggiare un intervento di Edilizia Residenziale Pubblica in corso di approvazione da parte dell’Amministrazione comunale.

A causa di tale intervento la strada di progetto è stata prevista per un tratto di circa 250 m parallela e in adiacenza alla via Selciatella antica, delineandosi come strada di carattere urbano classificabile come strada locale F di ambito urbano. Anche in tale tratto si prevede di mantenere la stessa larghezza di carreggiata e banchina prevista per il resto della strada, e quindi pari a 10,5 m. In questo tratto, dalle caratteristiche urbane, si prevede di sostituire il percorso ciclopedonale (lato intervento residenziale) con un marciapiede di larghezza pari a 1,5 m. Dall’altro lato della strada il marciapiede sarà surrogato dal passaggio sulla vecchia via della Selciatella, che a seguito della prevista riqualificazione assumerà carattere pedonale (con eccezione prevista per il passaggio dei veicoli dei residenti in zona).

INCARICHI

zenith: incarico per redazione rilievi planoaltimetrici con strumentazione GPS
perfor: incarico per esecuzione sondaggi geognostici ai fini dekl’ottenimento  parere art. 89
nolasco: incarico per redazione relazione geologico geomorfologica e  vegetazionale ai fini dekl’ottenimento  parere art. 89
nolasco: incarico per redazione studio caratterizzazione terre e rocce da scavo ai fini dekl’ottenimento  parere art. 89
cimappalti: esecuzione trincee preventive per sondaggi archeologici, funzionali ad ottenimento parere soprintendenza archeologica
cipollari: incarico di progettazione studi archeologici, redazione progetto degli ascavi archeologici e coordinamento dei lavori di scavo.parere soprintendenza archeologica
valeriani: incarico per redazione perizia su fattibilità al mutamento di destinazione d’uso degli immobili gravati da uso civico. parere direzione regionale agricoltura
atp my way: incarico per redazione progetto definitivo e sicurezza in progettazione
R.U.P. dell’intervento Arch. Cristina Zizzari Responsabile U.O. Pianificazione di sviluppo (PIP e PRAE) Area IV Urbanistica ed Assetto del Territorio

R.U.P. dell’intervento Arch. Cristina Zizzari Responsabile U.O. Pianificazione di sviluppo (PIP e PRAE) Area IV Urbanistica ed Assetto del Territorio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>