Pedibus

Lascia un commento
pedibus-montecelio

L’intervento riguarda l’istituzione di una modalità di spostamento alternativa nel tragitto casa-scuola, destinata agli alunni delle scuole elementari, e consiste nell’andare e tornare da scuola a piedi in gruppo, lungo un percorso prestabilito sotto la supervisione di adulti.

L’obiettivo è contrastare i problemi derivanti dall’attuale sistema di mobilità del Comune di Guidonia, basato principalmente sull’utilizzo del mezzo privato, intervenendo su uno degli ambiti più critici – quello degli spostamenti casa-scuola. Riducendo le auto in circolazione nelle ore di punta, si riducono i livelli di inquinamento atmosferico e di degrado urbano e aumenta la sicurezza dei pedoni, soprattutto dei bambini che si trovano ad essere “utenti deboli” della strada. L’intervento contribuisce inoltre alla diffusione di una cultura della mobilità sostenibile, intervenendo direttamente sulle abitudini di spostamento dei bambini.

Le attività previste sono:

1 – riunioni tra insegnati, genitori, associazioni, e polizia municipale, al fine di: presentare l’iniziativa, redigere un regolamento, registrare l’adesione degli alunni, decidere i percorsi, le fermate e gli orari del servizio, organizzare un calendario degli accompagnatori. Inoltre è previsto il coordinamento con l’ufficio del mobility manager e la realizzazione di un sezione dedicata al progetto pedibus integrata con il portale della mobilità.

2 – attività di educazione alla sicurezza stradale e alla mobilità sostenibile: un ciclo di lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche.

3 – uscite di prova, con il supporto della polizia municipale, per l’individuazione e la correzione di eventuali difficoltà lungo i percorsi (ostacoli, punti pericolosi, problemi di orario, ecc). Adeguamento e messa in sicurezza dei percorsi attraverso scritte a terra ben visibili, posizionamento di paline ai capolinea e alle fermate recanti logo ed orari del servizio; Questa attività sarà svolta tra gennaio e giugno 2013.

L’intervento non richiede autorizzazioni e non è soggetto a vincoli di realizzazione, pertanto è richiesta essenzialmente l’adesione degli istituti scolastici e la disponibilità del corpo docenti e dei genitori degli alunni a seguire il progetto nelle attività attraverso le quali si realizza, attività di natura prettamente organizzativa.

R.U.P. dell’intervento Arch. Cristina Zizzari Responsabile U.O. Pianificazione di sviluppo (PIP e PRAE) Area IV Urbanistica ed Assetto del Territorio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>